Roma in Treno

 

Contro il traffico romano, il treno come mobilita' alternativa (gia') praticabile

 

Home > Perchè

Perche'

Il treno è ancora sinonimo di libertà, il simbolo del viaggio per eccellenza.
Tuttavia crediamo che oggi, a Roma, rappresenti anche una delle alternative (già) praticabili alla condanna del traffico.

Guardando un treno ci vengono in mente le valigie e il capotreno col fischietto, la sensazione ventosa della partenza e i finestrini brinati. Pensiamo con commozione alle stazioni della nostra vita, al tempo che sul treno non passa mai e a tutto lo spazio che invece si attraversa, al fascino dell'Orient-Express e all’efficienza dei treni giapponesi.

Ricordiamo l'avventura dei nostri vent'anni, durante un inter-rail, quando tra una stazione ferroviaria e una cena arrangiata sentivamo d'avere tutto il mondo tra le dita.

Ci tornano in mente i compagni di viaggio e quelle conoscenze passeggere che durano il tempo di qualche fermata.

Oggi i vagoni coi sedili in similpelle e qualche volta ancora in plastica uniscono i quartieri della periferia con quelli del centro di Roma.

Che siate viaggiatori affastellati, pendolari esasperati, passeggeri rassegnati e turisti disorientati, il treno può rappresentare oggi a Roma una valida alternativa agli autobus, taxi, NCC, moto, motorini, auto e scooter.

Mentre aspettate che il treno passi, ricordatevi che viaggiare e muoversi non significa solo raggiungere una meta ma soprattutto attraversare luoghi e conoscere persone nuove, rispettando l'ambiente e senza spendere un patrimonio. Per tutti questi motivi crediamo che il treno abbia ancora molto da dire.

 

Cos'e'

In tempi di Tav e Alta Velocità questo sito propone le "ferrovie secondarie": linee su cui non passano Eurostar o Intercity ma treni locali, al massimo gli interregionali.

Punti di interesse

Il centro storico di Roma rappresenta il fulcro del patrimonio culturale della Capitale e non è necessario essere esperti di arte per essere attratti dagli splendidi monumenti che custodisce.

La cartina

Nell'area centrale di Roma ci sono sei stazioni principali di scambio (Flaminio, Trastevere, Ostiense, Tuscolana, Termini, Tiburtina ), gestite da FS e Cotral e integrate con i servizi di Metropolitana, bus e tram.